Lavanda: rilassante e profumata

 

Chi è?

Nome botanico: Lavandula angustifolia Miller

Famiglia: Lamiaceae

Parte utilizzata: Sommità fiorite

 

Piccolo arbusto perenne sempreverde che vive in terreni aridi e sassosi esposti al sole. Si trova principalmente in Francia e Spagna ma viene coltivata anche in Italia in quanto pianta aromatica e ornamentale per eccellenza; nel periodo estivo regala una piacevole fioritura dal colore viola.

 

 

Il nome lavanda deriva dal termine latino ‘’ lavare ‘’, poiché i suoi fiori erano molto utilizzati in passato (soprattutto in epoca romana) per detergere, profumare e rilassare il corpo. Difatti l’olio essenziale di lavanda è considerato un rilassante per eccellenza. Tutt’oggi i prodotti a base di lavanda vengono impiegati oltre che per ‘’lavare’’ anche per allontanare stanchezza e pesantezza delle gambe, decontrarre i muscoli, contro mal di testa, stress e tensione , irrequietezza e  disturbi del sonno. L’olio essenziale risulta essere un ottimo rimedio per le punture di zanzara, anche diluito aiuta a sfiammare e lenire la zona della puntura ed inoltre allevia la sensazione di prurito.

Al di là dell’olio essenziale è possibile utilizzare anche i  fiori essiccati o freschi in cucina per realizzare dessert o piatti salati, per profumare gli ambienti, per allontanare le tarme dagli armadi e sottoforma di bevanda. Con quest’ultima potrete godere di un blando effetto sedativo1, spasmolitico2, stomachico3 e antisettico4; al momento non si conoscono effetti collaterali o controindicazioni.

 

BEVANDA CALDA O FREDDA:

1 cucchiaino di fiori secchi o freschi di lavanda biologica

250 ml di acqua

 

Per la bevanda calda portare ad ebollizione l’acqua, spegnete i fornelli e versate i fiori di lavanda. Lasciate in infusione 10 minuti, filtrate e bevete.

Per la bevanda fredda ripetete lo stesso procedimento, filtrate e alla fine lasciate raffreddare. Consumare entro 2 giorni.

–  Potete aggiungere delle foglie essiccate di Melissa officinalis o dei capolini di Matricaria chamomilla per rendere il gusto più gradevole.  –

 

 

Questa bellissima pianta che con i suoi fiori colora e profuma le nostre case può essere utilizzata per realizzare sfiziose ricette che sorprenderanno i vostri ospiti! È opportuno adoperare fiori di Lavanda biologica.

 

RISOTTO CON LAVANDA E ROSMARINO:

Ingredienti per 2 persone: 175 gr. di riso carnaroli, mezzo scalogno, una noce di burro, 1 rametto di rosmarino, 1 cucchiaio di fiori di lavanda essiccati o freschi, brodo vegetale q.b., parmigiano, sale q.b., pepe nero q.b.

 

Mondate  lo scalogno insieme al  rosmarino poi sciogliete la noce di burro in una casseruola e soffriggete il trito con mezzo cucchiaio di fiori di lavanda per un paio di minuti . Aggiungete il riso e tostatelo brevemente. Sfumate con il brodo fino a fine cottura. Aggiustate di sale e quando è quasi pronto aggiungete l’altra lavanda e due cucchiai di formaggio grattugiato. Mescolate e lasciate riposare per due minuti a fuoco spento.

 

BISCOTTI ALLA LAVANDA:

Ingredienti per 10 biscotti: 50 gr di burro, 50 gr di zucchero, 110 gr di farina 00, mezzo uovo, 1 cucchiaino di lievito per dolci, 1 cucchiaio  di fiori di lavanda essiccati

 

Amalgamate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema, aggiungete l’uovo e mescolate. Infine unite la farina, la vanillina, i fiori di lavanda,  il lievito e amalgamate velocemente fino ad ottenere un panetto morbido. Avvolgete il panetto nella pellicola e riponetelo in frigo per 30 minuti. Riprendete l’impasto e formate dei biscotti, poneteli in forno ventilato già caldo a 180°C per circa 12-15 minuti o finché non risulteranno dorati.

 

 

Potete acquistare le vostre piante biologiche su www.geelfloricultura.it

 

1 calmante del sistema nervoso
 2 allevia la contrazione dei muscoli
3 azione tonica per lo stomaco
4 combatte microrganismi infettivi

 

 

 

Francesca Varchione Dott.ssa in Scienze e tecnologie erboristiche